i discutibili

Italia, ventunesimo secolo, secolo del web e dell’infomazione selvaggia.

I dati si depositano sulle menti come ragnatele su ragnatele, fino ad offuscare quello che avviene realmente per, quindi, dirigere, almeno parzialmente, il pensiero delle masse.

È necessaria una buona capacità di discernimento per saper riconoscere la verità vera dalla verità conveniente. Infatti, è sufficiente disporre di un accesso a internet e si possono cercare tutte le informazioni di cui si ha bisogno, e questo è definitivamente un passo in avanti verso un’acculturamento generale (e il cielo sa quanto servirebbe, soprattutto in Italia). Ma la qualità delle informazioni lascia a desiderare, anche in virtù della quantità delle stesse.

Difatti, quanto più accuratamente è presentata un’informazione, tanto più il testo è lungo e complesso, e, post hoc ergo propter hoc, questo testo passa in secondo piano rispetto ad uno che tratta lo stesso tema, ma che richiede meno tempo e impegno…

View original post 983 altre parole

Annunci