Tag

,

Questa è una dichiarazione di guerra ai discendenti di un’epoca passata.

State molto attenti, stronzetti col culo più peloso della faccia.

Voi non c’eravate.

Siete incazzati col mondo, ma che non sapete perché siete incazzati, e se qualcuno vi chiede “Perché?” rispondete con “Perché lo sono tutti”.
Anche noi eravamo incazzati, ma c’è una differenza tra scendere in strada e insultare su twitter.

NOI avevamo una palla e due ciabatte, ed eravamo campioni del mondo e non avevamo gli occhi rettangolarizzati dalla smartphonite.

Le nostre relazioni sociali le coltivavamo in pizzeria parlando, e non instagrammando qualsiasi cosa, perché “se non c’è su intagram non è successo”.

NOI usavamo dizionari e vocabolari di carta, perché ancora non si diceva “se non c’è su google non esiste” e perché applicare la mente ad un problema insegna.

Anche noi avevamo la tecno, ma si chiamava Wave, o Dance, ed era VERA musica (anche se faceva cagare già all’epoca), impossibile da confondere col semplice rumore.

Noi avevamo copertine di LP che erano capolavori, e non pezzi di plastica usa e getta su cui si legge il nome del graphic designer e non quello del gruppo (o al massimo il bollino col prezzo).

Noi non avevamo bisogno di farci le foto al cesso per far vedere quanto siamo belli, vestiti di spogliato e con uno sfintere in mezzo alla faccia.
Le nostre foto mostrano persone, non caricature grottesche.

Ai nostri tempi un tatuaggio ce l’aveva chi aveva vissuto per anni in India o in Thailandia, o chi era stato in galera.
Nessuno aveva bisogno di farsi scarabocchiare lettere cinesi sulla nuca che probabilmente vogliono dire “scemo chi legge”.
E se ora non ci sono in giro sessantenni col tribale sul culo è proprio per questo motivo.
Per i vostri figli non sarà così.

NOI avevamo una pettinatura, e non una parrucca a coprire mezza faccia (lo poteva fare solo Capitan Harlock) e i dreadlocks li aveva solo Bob.

NOI non sentivamo il bisogno di infilare pezzi di metallo in ogni parte visibile di pelle (gli anelli al naso li avevano i buoi).

NOI riuscivano a farci comprendere usando l’italiano e non avevamo bisogno di usare le lingue degli altri per dire “novità?”.

NOI abbiamo visto Madonna in carne e ossa, e non in botox e lifting.

Per quelli che sono nel laboratorio di informatica a grattarsi le palle, la scritta AC/DC l’abbiamo incisa NOI, e non sta per “Corrente alternata / Corrente continua”.

Oh, approfitto di questo post per scusarmi per Miguel Bosè.
Davvero non lo volevamo… è capitato.

Annunci