Tag

, , , , ,

Kirkwall - Copyright © Sigurd Towrie, 1996-2014

Kirkwall – Copyright © Sigurd Towrie, 1996-2014

Kirkwall, 24 Dicembre 2031

Carissimo N.,
non sentirti in colpa per il tempo che è passato dalla tua ultima. Come vedi anche a me sono serviti due mesi e più per rispondere.
Comprendo molto bene il tuo sentimento nei confronti dei giornalisti, che anch’io detesto con ogni brandello del mio cuore. Sono una bruttissima razza cui, secondo me, andrebbe impedita qualsiasi forma di espressione. Solo che poi i soliti moralisti della domenica inizierebbero a strepitare di quel maledetto “diritto all’informazione”, e non se ne uscirebbe più. Quindi, diciamo che bisogna arrangiarsi quando si ha a che fare con quei mangiacarogne.
Immagino che dovrete lottare non poco per far accettare agli italiani l’idea di Repubblica Presidenziale, visto che sono abituati da sempre ad avere il filtro dei partiti tra loro stessi ed i loro padroni. Credo che abbiano bisogno dei partiti perché in questo modo il senso di colpa per essere delle persone che sentono il bisogno di avere un padrone, di avere qualcuno a cui delegare la funzione di testa pensante, qualcuno che dica loro cosa fare, cosa pensare e come vivere, è minore.
Avranno molta difficoltà a scegliere direttamente un Presidente, perché non hanno mai dovuto valutare una persona durante le elezioni, ma solo ideali, partiti e programmi. Per me avete fatto una buona scelta. Spero solo che il progetto non naufraghi sugli scogli della protesta (non dimenticare che dopo il calcio e la dietrologia lo sport nazionale in Italia è sempre stata la protesta).
Ti confesso che ho poca fiducia nella repressione, anche se ammetto che un po’ di polso e durezza non sia fuori luogo. Spero che sappiate dosare la clemenza tanto quando sapete elargire la punizione. Ricorda sempre che sarete “quelli che hanno rifatto l’Italia”, se avrete successo.
E hai pienamante ragione quando supponi di aver solleticato la mia curiosità. Ci sei riuscito pienamente. Credo che alcune cose le apprenderò dai giornali, ma avere le informazioni da te ha un sapore del tutto diverso.

La mia vita, invece, sta prendendo una piega molto interessante, benché inaspettata.
Bjarn, il padrone dell’azienda ittica in cui lavoro è rimasto colpito dal mio impegno e dalle mie capacità, tanto da avermi promosso a direttore della sezione acquisti.
Mi insospettisce un po’ il fatto che mi abbia assegnato sua figlia come segretaria. Per carità, è una creatura graziosa e per nulla invadente, ma è, come si dice da queste parti, in età da marito, e ho paura che il padre si sia fatto illusioni su noi due. Non ha speso parole in tal senso, per cui non me ne preoccupo più di tanto, ma fin dall’inizio Eivør Bjarnasdottir (qui si usa il patronimico come cognome) ed io abbiamo instaurato un rapporto che va oltre il livello professionale. Nulla di straordinariamente romantico, ma condividiamo molti interessi, il che ci porta a frequentarci anche fuori dal lavoro.
Dubito che la cosa possa avere un’evoluzione, comunque, perché da circa un mese sono in giro per i mari del nord, dato che tra le mie responsabilità c’è anche quella di visitare periodicamente i nostri fornitori e le nostre sedi produttive. É piuttosto stressante e, sovente, molto frustrante come lavoro, ma in compenso nelle ultime quattro settimane ho visto e vissuto in luoghi che sono quasi magici.
Reikjavík, Hafnarfjörður, Húsavík e Akranes in Islanda, Nuuk in Groenlandia e Stavanger e Trondheim in Norvegia.
Ora mi trovo nelle Orcadi, a Kirkwall. Qui la natura ha una potenza evocativa incredibile. Starei per ore a guardare il punto in cui la terra incontra l’oceano e, poco più in là o ad una distanza infinita, il cielo incontra il mare.
Nelle prossime settimane completerò il giro visitando Lerwick, nelle Shetland, Thurso in Scozia e Stornoway nelle Ebridi esterne.
Un bel giro, non c’è che dire. Ammetto che non vedo l’ora di rientrare a Torshavn, a casa.

Invio questa lettera al forte, fiducioso che loro sappiano dove rintracciarti.
Leggerò con piacere la tua risposta al mio rientro o attenderò con pazienza se sarò a casa prima di riceverla.

Con affetto e coi migliori auguri per domani

F.

Annunci