Tag

, , , , , , , ,

Dowland è visto da Sting come un uomo tormentato che riesce a trasformare la sua personale agonia in composizioni sublimi e, prestando la sua voce alle parole del liutista inglese, riesce a trasmettere anche a chi lo ascolta il senso di tristezza che permea da capo a fondo l’arte di Dowland.

Una recensione su Prudence, Magazine di sopravvivenza culturale.
Troverete l’articolo qui.
Buona lettura

Annunci