Tag

, , , , , , , , , , , ,

Eterne dissolvenze temporali
non più che un tiepido sbuffo di vento
fortissima corrente senza eguali
note da pianoforte del tormento

chi nega ancora all’uomo le sue ali
quando si affievolisce ogni lamento
raccolti i pezzi di ieri, banali
poco più che un curioso ammonimento?

L’odio sorride a tutti alla fermata
un treno che si paga con la vita
e corre su binari che un’occhiata

fuggevole non coglie. L’infinita
lentezza appare ancora rallentata
s’arresta infine sazia e pur compita.

Annunci