Tag

, , , , , , , , ,

Ti vedo nell’infinito istante che precede l’alba, impressa nel ghiaccio e nella neve.
Hai un nome?
Cos’è un nome, se non un confine tra ciò che sei e ciò che il mondo vuol farti essere?
Quando il vento soffia nella direzione giusta, hai un nome,
quando il tramonto avvolge l’anima coi suoi gialli, rossi e rosa, un altro,
e in quel volto pensoso affacciato alla finestra, un altro ancora che svanisce rapido,
come il tuo respiro sul vetro.